Contenuto principale

Palais Mamming Museum

Il Palais Mamming Museum rimane chiuso dal 6 gennaio fino a Pasqua. Durante questo periodo il museo rimarrà comunque accessibile - previa prenotazione - per visite di gruppo guidate.

Le visite, della durata di circa un'ora, offrono una panoramica sulla storia della città e sulla vita della sua comunità nelle diverse epoche storiche. Per le scolaresche vengono proposti percorsi didattici che approfondiscono singole tematiche della mostra permanente. Ulteriori informazioni in merito sono disponibili nella sezione download.

Informazioni utili

Facciata di Palais MammingIl Palais Mamming Museum è situato nel centro di Merano, accanto al Duomo. Indirizzo: piazza Duomo 6, 39012 Merano. Orari: aperto da Pasqua al 6 gennaio, da martedì a sabato: 10:30-17:00, domenica e festivi: 10:30-13:00, lunedì chiuso. Ingresso: intero 6,00 euro, ridotto 5,00 euro. Entrata libera per giovani fino a 18 anni. Gruppi di max 30 persone: prenotazione obbligatoria (telefonare al numero +39 0473 270038 negli orari d'apertura). Email: museo@comune.merano.bz.it


Come trovarci

map Se Vi spostate in auto, potete posteggiarla in uno dei parcheggi pubblici nelle vicinanze del museo (vedi openstreetmap). Se invece preferite raggiungere il centro urbano in autobus può esserVi utile la piattaforma Meran/o real time bus.


Descrizione del museo

AffrescoDal 2015 il Palais Mamming Museum – che presenta le collezioni del Museo Civico di Merano – è ospitato nella nuova sede di piazza Duomo, in un palazzo seicentesco recentemente ristrutturato. La collezione permanente offre una panoramica sull'evoluzione storica della città. Il percorso, a sviluppo circolare, ha inizio dalla preistoria e tocca tutti gli ambiti sociali e artistici, sino all'arte contemporanea. Arricchiscono la collezione, donandole un fascino peculiare, alcuni pezzi esotici e curiosi, fra cui una mummia egizia, la collezione d'armi sudanesi dell'avventuriero Slatin Pascha, un prototipo di macchina da scrivere inventato da Peter Mitterhofer e una maschera funebre di Napoleone.


Storia del museo

MenhirIl Museo Civico di Merano fu inaugurato nell'ottobre del 1900 ed è il più antico museo dell'Alto Adige. Il nucleo delle collezioni deriva dal lascito del medico meranese Franz Innerhofer (1847-1918), che ne fu anche il primo direttore. Il Museo crebbe grazie a lasciti e donazioni di ospiti e meranesi, dovendo ben presto cercare locali più spaziosi. Dal 1911 trovò spazio nell'allora nuovo edificio dell'asilo in Jahnstraße, oggi via Galilei. Tale edificio rimase per più di ottant'anni (1911-1996) sede del Museo Civico. Esso fu poi trasferito per un decennio nei locali dell'Aquila Rossa in via delle Corse, passando infine in piazza Duomo al termine dei lavori di ristrutturazione e restauro di Palazzo Mamming, ora sede definitiva del Museo.


Download

Materiale didattico sulla Prima Guerra Mondiale al Palais Mamming Museum